I diritti della donna nell’Islam

Vota questo articolo
(0 Voti)

 

La religione dell'Islam è venuta amigliorare diritti e lo status delle donne, un fatto di cui molti non-musulmani non sono a conoscenza, e che potrebbero essere anche sorpresi a scoprire. Ci viene spesso detto che l'Islam opprima le donne, che sia una religione anti-femminista che neghi loro i diritti. Beh, se questo fosse vero, allora come mai la maggior parte dei convertiti all’islam è costituita da donne? La risposta è chiara, perché l’Islam non è un credo anti-femminista, ma una religione che concede loro diritti e status. Quando l'Islam è stato rivelato, ha concesso alle donne il diritto all’eredità, il diritto alla proprietà privata, e a scegliere chi voleva sposarsi, oltre al diritto al divorzio. L'Islam è venuto anche ad abolire l'usanza antica di seppellire atrocemente le figlie femmineappena nate, l'Islam ha proibito completamente questo crimine, ponendo fine al genocidio di innumerevoli creature innocenti. Se vuoi saperne di più sui diritti e lo status che l'Islam ha dato alle donne, quindi sentitevi liberi di chattare con noi!

Letto 4442 volte Ultima modifica il Mercoledì, 23 Gennaio 2013 09:46
Altro in questa categoria: « Le donne nell’Islam
Sei qui: Le donne nell’Islam I diritti della donna nell’Islam